Comitato di monitoraggio

 

Al fine del conseguimento degli obiettivi di qualità richiesti dal sistema di accreditamento AVA di Anvur, il Comitato di Monitoraggio è un organo della Facoltà istituito nel 2012 in luogo del Nucleo di valutazione e sancito dall’art. 3 dello Statuto Sapienza.

Il compito principale del Comitato è quello di svolgere funzioni di supporto al Nucleo di Valutazione e al Presidio per la Qualità di Ateneo, ai quali fornisce dati e informazioni utili per l'Assicurazione della Qualità e la Valutazione dei Corsi di Studio.

L’art. 8 del Regolamento della Facoltà di Farmacia e Medicina stabilisce che “Il Comitato si compone di n .4 membri designati dall’Assemblea di Facoltà ogni tre anni, in modo da rappresentare le grandi aree scientifico-disciplinari di riferimento dei Dipartimenti afferenti, nonché di n. 4 studenti scelti tra i rappresentanti degli studenti nell’Assemblea di Facoltà”. Tuttavia, la numerosità del Comitato della Facoltà di Farmacia e Medicina è superiore, al fine di rappresentare adeguatamente gli oltre 45 Corsi di Studio che costituiscono l’offerta formativa della Facoltà.

 

 

COMPONENTI DEL COMITATO DI MONITORAGGIO

Componente accademica
Coordinatore
Prof.ssa Anna Rita Vestri - Dipartimento di Sanità pubblica e malattie infettive
Referente
Prof. Valentina Gazzaniga - Dipartimento di Scienze e Biotecnologie medico-chirurgiche
Prof. Giulio Caracciolo - Dipartimento di Chimica
Prof.ssa Silvana Gaetani - Dipartimento di Fisiologia e farmacologia Vittorio Erspamer
Prof.ssa Mara Riminucci - Dipartimento di Medicina Molecolare
Prof.ssa Julita Sansoni - Dipartimento di Sanità pubblica e malattie infettive
 
Manager didattico di Facoltà
Dott. Vincenzo Mancino - Presidenza di Facoltà

Collaboratori
Dott.ssa Priscilla Carcione - Presidenza di Facoltà

Componente studentesca
Sig.ra Alessandra Milano
Sig. Federico De Pace

 

Allegati

 

 

INDICE

  1. COMPITI ATTRIBUITI AL COMITATO DI MONITORAGGIO DAL NUCLEO DI VALUTAZIONE D’ATENEO E DAL PRESIDIO PER LA QUALITÀ
  2. ATTIVITÀ SVOLTE PER L’ASSICURAZIONE QUALITÀ DELLA DIDATTICA
  3. RELAZIONI
  4. PRESENTAZIONI E SEMINARI
  5. VERBALI DELLE RIUNIONI

 

 

 

 

 

 

 

 

1. COMPITI ATTRIBUITI AL COMITATO DI MONITORAGGIO DAL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI ATENEO E DAL PRESIDIO PER LA QUALITÀ

  • Monitorare i processi di AQ, di autovalutazione, riesame e miglioramento dei Corsi di Studio a livello di Facoltà e di Dipartimenti di riferimento, con particolare attenzione alle problematiche gestite a livello di struttura di coordinamento e non delegate ai singoli Corsi di Studio.
  • Assicurare il corretto flusso informativo da e verso il Team Qualità, il Nucleo di Valutazione e le Commissioni Paritetiche docenti-studenti della Facoltà e dei Dipartimenti di riferimento.
  • Proporre al Team Qualità di Ateneo l’adozione di strumenti comuni per l’AQ e l’erogazione di attività formative ai fini della loro applicazione.
  • Fornire supporto ai Corsi di Studio, ai loro referenti, alle Commissioni AQ dei Corsi di Studio e ai Direttori di Dipartimento afferenti alla Facoltà per le attività proprie dell’Assicurazione Qualità.
  • Consolidare a livello di Facoltà il modello a rete dell’Assicurazione Qualità Sapienza che risulta di fondamentale importanza per corresponsabilizzare Commissioni Qualità, Corsi di Studio e Dipartimenti nel presidiare il processo di Assicurazione Qualità e di autovalutazione.
  • Supportare i Corsi di Studio e i Dipartimenti per realizzare una maggiore integrazione tra i diversi sistemi di pianificazione a livello didattico: Offerta Formativa, Orario delle Lezioni, Gestione delle Aule, Calendarizzazione, Esami di Profitto, ecc.

torna all'indice

 

 

 2. ATTIVITÀ SVOLTE PER L’ASSICURAZIONE QUALITÀ DELLA DIDATTICA

L’assicurazione per la qualità della didattica è attuata dai Corsi di studio (CdS) attraverso l’adozione di pratiche finalizzate al raggiungimento del requisito AVA R3 delle Linee guida Anvur per l’accreditamento periodico dei CdS.
A tal fine il Comitato svolge un costante lavoro di monitoraggio e controllo sul sistema per l’assicurazione della qualità che ciascun CdS è tenuto a gestire e che si fonda su strumenti definiti dal sistema AVA.

La Scheda Unica Annuale del CdS è un documento funzionale alla progettazione, alla realizzazione, alla gestione, all'autovalutazione e alla riprogettazione del CdS.
Il Comitato collabora con i CdS nella compilazione delle Schede al fine di assicurare completezza e coerenza delle informazioni inserite e il rispetto delle scadenze previste per la compilazione.
Particolare attenzione è rivolta alle Schede descritte degli insegnamenti sulle quali il Comitato svolge verifiche relativamente alla completezza di obiettivi formativi, programmi degli insegnamenti e testi consigliati, modalità di erogazione e caratteristiche della prova finale per il conseguimento del titolo di studio.

La Scheda di Monitoraggio annuale è un documento che prevede un sintetico commento critico agli indicatori quantitativi calcolati da ANVUR sulle carriere degli studenti e su altri indicatori quantitativi di monitoraggio.
Il Comitato di Monitoraggio, con la collaborazione dei Manager Didattici di Facoltà e dei Referenti per la Didattica, svolge un’attività di controllo e supporto ai CdS nella fase di redazione della Scheda. Inoltre, si confronta periodicamente con il Team Qualità sullo stato di avanzamento della compilazione delle Schede al fine di assumere decisioni in merito a quelle situazioni che potrebbero mettere a rischio l’accreditamento del CdS.

Il Rapporto di Riesame ciclico è un documento preparato con una periodicità non inferiore a cinque anni che contiene una autovalutazione approfondita dell’andamento complessivo del CdS. Nel Rapporto il CdS, oltre a identificare e analizzare i problemi e le sfide più rilevanti, propone soluzioni da realizzare nel ciclo successivo.
Il Comitato di Monitoraggio segue l’intero processo del Riesame, che dura circa sei mesi, supportando i CdS nelle fasi di compilazione, revisione e approvazione finale. Nella prima fase si forniscono indicazioni e delucidazioni in merito alle Linee guida e al format adottato; successivamente si passa ad una intensa fase di revisione delle bozze dei Riesami, valutate anche attraverso la compilazione della Check-list per il requisito AVA R3; infine la versione del documento approvata dall’organo collegiale responsabile della gestione del CdS viene accompagnata dalla valutazione finale di adeguatezza del Comitato di Monitoraggio.

Rilevazione Opinioni Studenti: le opinioni degli studenti sulla qualità della didattica si inseriscono nei sistemi di Assicurazione della Qualità e costituiscono uno degli aspetti particolarmente attenzionati in AVA.
Il Comitato pubblicizza tra gli studenti e tra i docenti una corretta e puntuale compilazione del questionario, promuovendo la condivisione dei risultati tra le diverse parti al fine di individuare eventuali aree da migliorare.

torna all'indice

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma